In Sudafrica Avancini e Fumic si "allenano" con le camere d'aria

I due top rider del Cannondale Factory Racing hanno provato a montare le camere d'aria, soluzione estrema in caso di foratura non riparabile con lattice, mousse e vermicelli. Se vuoi vincere una gara bisogna curare tutti i particolari anche questo. Per loro ogni secondo è prezioso, potrebbe decidere il risultato finale di una competizione.

Il campione del mondo marathon, il brasiliano Henrique Avancini e il suo compagno di squadra, il tedesco Manuel Fumic, alla vigilia della Tankwa Trek hanno fatto una cosa interessante in vista della Cape Epic ma ovviamente anche della gara stessa che poi hanno vinto.

 

 

Si sono allenati nel provare a montare le camere d'aria che dal colore arancione sembrano le Tubolito austriache. E' l'extrema ratio, partono coi tubeless e solitamente dietro montano una mousse (salsicciotto) tipo PTN o MRWolf. Se c'è una grossa perdita d'aria causata da chiodi o grosse spine, cercano di chiudere il foro usando i famosi vermicelli, tipo Dynaplug o Sahmurai.

 

 

Se nemmeno questa soluzione permette loro di ripartire, prendono la camera d'aria che avevano attaccato con lo scotch al telaio e la montano in modo da poter proseguire la corsa. Se si punta in alto, ogni secondo è prezioso, per questo motivo i due Cannondale si sono allenati.

 

 

Diversamente dalla Cape Epic dove l'assistenza meccanica da parte delle squadre è vietata e dove i rider devono arrangiarsi, alla Tankwa Trek gli aiuti erano ammessi nelle feed zone. In queste due immagini vediamo l'olandese Anne Tauber che si ferma per una foratura sul posteriore e il meccanico si appresta a cambiarle la ruota.

 

 

Da notare tutto l'equipaggiamento che si è portata, lo ha fissato sia sull'orizzontale che dietro al tubo sella. In queste gare non conta il peso della bici ma arrivare al traguardo e i rider partono preparati ad intervenire in caso di qualsiasi emergenza. Due anni fa la tedesca Sabine Spitz ruppe il manubrio in due ma riuscì lo stesso a tornare al traguardo. Infilò un ramo all'interno dei due pezzi del manubrio che poi unì usando dello scotch color argento che si era portata nella maglietta.

 

Photo @Daniel Coetzee - Zoon Cronje

 

Altre News