Maxxis Ardent Race, Forekaster, Ardent e Beaver, le gomme invernali consigliate da Andrea Tiberi

Insieme al capitano del Santa Cruz FSA MTB Professional team abbiamo visto quali sono i quattro copertoni adatti all'uso in autunno inverno. #IronTibi ci racconta a quanti bar gonfia le sue gomme. Tra le righe ci svela quali usa lui e perchè...ma possono permetterselo in pochi.. aggiungiamo noi

Prosegue la nostra ricerca dei copertoni da cross country marathon, adatti per l'autunno inverno, quando gli sterrati sono pieni di foglie cadute in autunno, spesso piove e il fango non manca.

 

 

Se per le Vittoria avevamo chiesto un parere a Johnny Cattaneo e per quanto riguarda i copertoni Schwalbe, avevamo contattato Juri Ragnoli, per le gomme Maxxis che vi presentiamo oggi è Andrea Tiberi che ce le illustra. Lui, per chi non lo conoscesse, è il capitano del Santa Cruz FSA MTB Professional Team.

 

 

INTRO AL PERIODO INVERNALE 

"La gamma di Maxxis credo sia la più completa in assoluto in quanto a disegni e dimensioni dei suoi pneumatici; se parliamo di gomme "invernali" dobbiamo considerare quali sono le condizioni dei percorsi che tendenzialmente troviamo nelle nostre zone e di solito, a parte qualche isola felice che non vede grandi variazioni rispetto all'estate, l'inverno porta con sé trails bagnati e sporchi".

 

 

"In entrambi queste situazioni quello di cui c'è bisogno è di un po' più di grip. Se pensiamo all'inverno, quindi pensiamo a gomme con un tassello medio/importante. Parlando di casa Maxxis le gomme da tenere in considerazione in questo senso sono sostanzialmente quattro: Beaver, Forekaster, Ardent Race, Ardent".

 

BEAVER 

"Inizierei con il Beaver, dicendo che è la gomma da fango puro; ha tasselli stretti e alti che mordono il terreno come dei chiodi e molto radi, il che permette di scaricare il fango in modo ottimale e la sezione da 2" permette di solcare il terreno alla ricerca del grip; allo stesso tempo però i suoi pregi nel fango puro sono anche i suoi difetti nel terreno misto".

 

 

"Su rocce/sassi/radici bagnate meglio passare a qualcosa di più voluminoso. Una gomma da usare in occasioni specifiche, sotto pioggia battente e su terreni solcati; se siete in partenza per una gara o un riding nel fango vero e profondo, mettetela su!"

 

 

Il Beaver è un modello che è uscito dal catalogo di Maxxis ma che continuerà ad essere distribuito in Italia, fino ad esaurimento delle scorte. I prezzi partono da 42,90 per la versione 29x2.0 con 60TPI ed arrivano ad un massimo di 54,90 sempre per la 29x2.0 ma nella versione EXO TR.

 

FOREKASTER

"Il Forekaster è la gomma da fango su terreno misto, ha tasselli simili al Beaver, un pochino più larghi ma su una sezione più voluminosa, il che la rende una gomma molto performante su rocce/sassi/radici misto fango; la gomma ideale da montare per un'uscita invernale bagnata e con quel fango effetto sapone che di solito troviamo sui trails durante o dopo piogge pesanti".

 


"Se siete di quelli che vogliono avere sempre tutto a posto e la bici settata in modo ottimale per ogni condizione, montatela per un'uscita post o durante pioggia su terreni misti, tecnici e completi."

 

 

In Italia vengono distribuite la gomma Forekaster 29x2.20 EXO TR (51,00) quella da 2.35 che costa di listino 54,90 euro.

 

ARDENT RACE

"L'Ardent Race è la gomma "intermedia" per eccellenza; tasselli discretamente pronunciati e di dimensioni medio-importanti ma con una spaziatura non eccessiva che non ne pregiudica più di tanto la scorrevolezza. É la gomma che fa sentire sicuri e sempre in controllo sull'asciutto, perfetta nelle condizioni di umido o poco bagnato ma che garantisce il minimo sindacale di "grip" se si dovesse trovare anche molto bagnato o se non si ha voglia di cambiare gomma anche sotto la pioggia più battente".

 

 

"E' la gomma "do-it-all" per l'xc/marathon, da montare a ottobre e non smontare più fino ad aprile. O se vi piace avere sempre una bella sensazione di sicurezza all'anteriore, l'Ardent Race tenetela anche per la stagione buona, in coppia con un Rekon Race o Ikon al posteriore. Se siete di quelli che: (come me) "non è importante la gomma ma il manico (anche sul bagnato vero)" montate una coppia di Ardent Race e dimenticatevi del discorso gomme fino a che torna l'ora solare."

 

 

In Italia viene distribuita da Ciclo Promo Components la versione 29x2.20. Con mescola doppia costa 54,90 euro mentre con quella con la 3C Maxx Speed servono 62,90 euro.

 

ARDENT

"L'Ardent di Maxxis è il fratello maggiore della versione "race"; maggiore nel volume e maggiore nell'aggressività del tassello, il che ne fanno una gomma bella grassa e cattiva; è una gomma "trail" a tutti gli effetti ma nella versione 2.25'' può essere usata anche in ambito XC invernale; da chi?"

 

 

"Da riders di stazza "importante" che hanno bisogno di una carcassa più robusta (anche più resistente alle forature) e di un tassello che non cede anche sotto pressioni date da un peso del rider elevato".

 

 

"Il peso ovviamente è proporzionato all'aggressività della gomma e la scorrevolezza non è la qualità di punta di questa gomma ma su un rider robusto questi aspetti hanno influenza poco rilevante.

 

A chi è adatta: riders sopra gli 80 kg o a tutti quelli cui importa di più essere sicuri e veloci in discesa piuttosto che conquistare il KOM; oltretutto c'è anche la versione "skinwall" che è super cool ed è la gomma che ho utilizzato ed apprezzato per sicurezza ed affidabilità in "Dreamlines", in pieno ambito trail."

 

 

In Italia, l'importatore Ciclo Promo, distribuisce quattro modelli da 29x2.25. Con doppia mescola costano 54,90 euro, con la singola mescola 47,90 mentre con la singola mescola nero-para 52,90 euro.

 

A QUANTI BAR BISOGNA GONFIARLE

Quando si esce in bici sugli sterrati una delle prime cose che si fanno è controllare con la mano se la pressione dei nostri copertoni va bene. Ecco cosa ne pensa Andrea Tiberi: "Dipende un po' sia dalle gomme che dalle condizioni. Se prendiamo come riferimento l'Ardent Race che è quello che uso di più, utilizzo in condizioni di asciutto 1.25/1.3 bar sia davanti che dietro (qui monto una mousse) e 1.10/1.15 bar in condizioni di bagnato. Io peso 70 kg".

 

UN PERIODO DI TRANSIZIONE IN VISTA DELLA PRIMAVERA

 

Questo è invece il consiglio finale che ci ha dato IronTibi: "Per concludere, dopo un inverno su gomme così tassellate, il ritorno su gomme più scorrevoli, in primavera, non sarà immediato e sarà bene prestare attenzione alle prime uscite per non essere traditi dai tasselli più piccoli delle gomme racing; magari un periodo di transizione con un Ardent Race all'anteriore e una gomma scorrevole al posteriore, potrebbe far bene a tutti.

 

Have a good ride everybody!"

 

 

ABC SULLE SIGLE DI MAXXIS

 

- EXO: É una protezione inserita sul fianco del copertone per renderlo più resistente ai tagli.

 

- TR: Tubeless Ready

 

- 3C Maxxspeed: É la mescola del battistrada che utilizza uno strato di base più duro e altri due strati superiori progressivamente più morbidi. Queste ultime sono pensate per ridurre la resistenza al rotolamento e ottimizzare consumo e trazione.

 

- TPI: Numero di fili di nylon presenti in un pollice quadrato della carcassa. Un numero ridotto di fili (vedi 60TPI) fornisce una carcassa con una migliore resistenza alle forature e agli strappi ma è più pesante. Un numero di fili più elevato (120 TPI) fornisce una carcassa che meglio si adatta alla caratteristica dei terreni offrendo una guida più liscia e confortevole. Poi è più leggera.

 

Fonte tecnica: Ciclo Promo Components

 

 

Photo ©Enrico Andrini

Altre News