Lee Cougan 2020, arrivano le nuove Rampage e CrossFire Air. Questa ha il carro più corto del mondo.

La Lineup 2020 delle bici progettate per competizioni cross country marathon è stata completamente rinnovata. Sia la front (Rampage) che la full (Crossfire) hanno il carro posteriore da 428mm. Interessante come è stato studiato il passaggio dei cavi.

Che qualcosa di grosso bolliva in pentola in casa Lee Cougan lo avevamo intuito seguendo i social network. Lunedì un'immagine con un'ora, le 4:28  e con la scritta - Its time for something new, questa mattina un cartello con il numero 428. C'erano tre cifre che si ripetevano sempre, pensavamo si trattasse dell'ora del lancio delle novità, ma ci sbagliavamo.

 

428 sono i millimetri del carro compattissimo delle due bici da cross country della gamma 2020 di Lee Cougan Bicycle, la front Rampage Air e la full CrossFire Air. Si avete letto bene, hanno entrambe il carro che ha la stessa lunghezza, normalmente sulle full è più lungo.

 

 

Con questa frase si capisce quale è stato l'obiettivo dei due nuovi progetti: Prendere un cavallo da corsa e renderlo più veloce. Una sfida difficile ed anche ambiziosa.

 

AIR, LA TECNOLOGIA IN COMUNE SU ENTRAMBI I MODELLI

AIR: Chi conosce Lee Cougan sa che la sigla Air è sinonimo di alta gamma.  É una tecnica di modellatura del carbonio che utilizza una pressione estremamente alta nella fase di formatura, in modo tale da eliminare le imperfezioni causate dalla formazione di bolle d’aria e che consiste nell’utilizzo delle fibre 1k, 3k e delle fibre unidirezionali in modo da rendere la struttura più compatta.

 

Il risultato secondo Lee Cougan: telai più forti, fibre di carbonio più affidabili e resistenti, ma al contempo più leggere (200gr in meno nel caso del Rampage) rispetto ai telai comparabili che utilizzano il metodo tradizionale di costruzione.

 

CROSSFIRE AIR, LA FULL SUSPENSION CON IL "CARRO" POSTERIORE PIÙ COMPATTO DEL MONDO?

Bisognerebbe fare una approfondita analisi su internet ma quando abbiamo letto il numero 428 e lo abbiamo mentalmente associato alla lunghezza di una mountain bike full suspension, siamo rimasti stupiti. Lee Cougan dice che si tratta del carro posteriore più corto nel mondo XC MTB. Ci crediamo, giusto per fare dei confronti quello della Scott Spark di Nino Schurter è da 435mm, la stessa misura di quello della Cannondale Scalpel, della Canyon Lux e della nuova Trek Top Fuel, ancora più lungo quello della Specialized S-Works Epic (438mm).

 

 

L'obiettivo era quello di rendere la CrossFire Air più agile, reattiva ed efficiente. Ma come hanno fatto gli ingegneri ad accorciare così tanto il carro? Non hanno utilizzato il classico ponticello tra il movimento centrale ed il copertone posteriore ma hanno scelto un'altra strada, il ponticello lo hanno spostato davanti al tubo sella.

 

Secondo Lee Cougan questa soluzione permette di ottenere due obiettivi: 1. - accorciare il carro; 2. -  ottenere un’eccellente rigidità di torsione.

 

Per ridurre l'effetto "bobbing" in pedalata e la flessione sui foderi posteriori il triangolo posteriore della CrossFire Air 2020 è realizzato in un pezzo unico, eliminando l’Horst link e il sistema 3D Link è stato migliorato. Sull'anteriore c'è l'altro dato delle geometrie che interessa a tutti, quando è aperto lo sterzo? Se sul modello 2019 era da 69,8° ora è più aperto di 1,5° (68,5°).

 

PASSAGGIO CAVI INNOVATIVO

Ve l'avevamo già raccontato che una delle ultime tendenze è quella di cercare di nascondere alla vista le guaine presenti sul manubrio. L'abbiamo visto con l'ICR di FSA ma anche con l'MCI di Magura, ora arriva Lee Cougan. La serie sterzo è sovradimensionata per consentire il passaggio cavi di trasmissione e dei freni all’interno dell’attacco manubrio e del tubo sterzo. 

 

 

Per assicurare sia il telaio che i cavi, il sistema di bloccaggio interno impedisce al sovrasterzo del manubrio di causare danni. 

 

LE VERSIONI

 

LAUNCH EDITION

Lee Cougan CrossFire Air 2020

 

 

BLACK GOLD EDITION

 

 

MATT SILVER 

 

 

RAMPAGE AIR 2020

Lee Cougan ha completato l'opera di rinnovo completo della sua linea di mountain bike da competizione riprogettando anche il telaio della hardtail Rampage Air. Se l'angolo di sterzo è rimasto da 70°, è il carro che diventa compatto. Da 441 mm della precedente versione si passa agli attuali 428 mm. Questo vuol dire che la bici diventa più maneggevole nello stretto e al tempo stesso più scattante e reattiva. Un altro aspetto che conta molto nelle competizioni è quello della leggerezza del telaio che però deve essere anche resistente, perchè il biker deve arrivare al traguardo. 

 

 

Appena abbiamo visto le foto della Rampage Air 2020 ci ha colpito subito la forma del collarino del reggisella. Ha una chiusura a tre bulloni, in pratica hanno messo un rinforzo nella zona dove di solito soffre di mancanza di rigidità e flette il reggisella

 

 

Per quanto riguarda il passaggio cavi, è stata adottata la stessa soluzione della CrossFire Air 2020.

 

 

Launch Edition

 

Matt Silver

 

 

Black Gold Edition

 

PREZZI E DISPONIBILITÀ

A breve Lee Cougan dovrebbe rendere note le disponibilità ed i prezzi di questa nuova gamma 2020. Siamo curiosi di capire se alla Dolomiti Superbike queste bici le avranno già a disposizione i ragazzi del Soudal Lee Cougan Racing Team.

 

INFO LINE 

www.leecougan.com

Altre News