TEST GRAVEL TITICI ALL-IN CON MOZZO POWERSHIFT DI CLASSIFIED: LA CAMBIATA FANTASMA

Abbiamo provato una Titici All-In gravel bike in alluminio allestita con il nuovo sistema di cambio Classified Powershift che sostituisce il deragliatore anteriore spostando il meccanismo nel mozzo posteriore. Interessante e molto utile nel gravel.

Quando siamo andati a testare i percorsi gravel della Val di Sole avevamo una bicicletta molto particolare, una Titici All-In in alluminio che era però equipaggiata con il sistema di cambiata Powershift di Classified, ovvero un mozzo particolare che va a sostituire il deragliatore anteriore, ma con una trasmissione monocorona.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift

Photo ©Alice Russolo


STRANO EH?! ORA SPIEGHIAMO 

Il Classified Powershit è un sistema di cambiata wireless integrato nel mozzo posteriore che funge, in pratica, da deragliatore anteriore. Utilizzando un sistema monocorona 1x11, si riesce ad avere un range di rapporti equiparabile a quello di una trasmissione 2x11, con la possibilità di cambiata sotto sforzo facile e senza rischi di rotture.

 

L'azienda belga con sede ad Anversa ha spostato nel mozzo posteriore la demoltiplica messa in atto normalmente dal deragliatore anteriore. In questo modo una trasmissione 1x torna ad avere a disposizione tutti i rapporti della classica 2x.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift

 

All'interno del mozzo c'è un meccanismo simile a quello di un orologio che viene attuato elettronicamente, questa energia arriva dall'asse Smart Thru Axle, mentre nel mozzo non c'è nessuna batteria. Il pacco pignoni (ce ne sono 4 diversi come scala rapporti 11/27 11/30 11/32 11/34) non è standard, ma creato appositamente per il mozzo Classified.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift

 

Ne avevamo parlato in maniera  approfondita in questo articolo, ma non avevamo mai avuto l’occasione di provarlo.  Non appena abbiamo visto al BAM 2022 questa  Titici All-In allestita con il sistema Classified Poweshift l’abbiamo immediatamente prenotata per un test. Ed eccoci a raccontarvi com’è andata. 

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


TITICI ALL-IN CLASSIFIED

La Titici All-In che abbiamo testato era una taglia 54 allestita interamente con gruppo Shimano GRX Di2 11v con guarnitura singola da 42T e cassetta Classified 11-34T, un allestimento non presente in gamma, ma che Titici ha voluto provare proprio perché curiosa del sistema Powershift, anche in vista di una ricerca per futuri prodotti in vendita. Il sistema lavora con la leva destra che regola il deragliatore anteriore, mentre la leva sinistra ha in comando wireless del Powershift Classified, esattamente come se ci fosse il deragliatore anteriore.   

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


Il reparto freni a disco era affidato agli Shimano GRX, componentistica Deda Elementi, tra cui anche l’attacco manubrio Superbox con passaggio nascosto dei cavi che poi entravano all'interno della serie sterzo, infatti la Titici All-In è una delle pochissime gravel in alluminio con passaggio dei cavi completamente interno.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift

 

Le ruote erano firmate Classified, sia per quanto riguarda i mozzi, ma anche i cerchi, chiamati CF30 con canale interno da 23 mm, montate con coperture Vittoria Terreno Dry da 38 mm che noi abbiamo quasi subito sostituito con le nuovissime Schwalbe G-One RS da 40mm e inserto Pac Evo Lite di Andreani. 

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


Leggi: COME MONTARE UN COPERTONE GRAVEL TUBELESS CON INSERTI, GUIDA PASSO PASSO


Completava  il montaggio la sella Selle Italia  Novus Boost Evo Superflow e il gps Hammered Karoo 2 che stiamo testando di questi mesi. 

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


QUANTO PESA LA TITICI ALL-IN CLASSIFIED?

La TITICI All-In da noi testata pesa 9.93 kg (comprensiva di pedali, portaborraccia, attacco gps).

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


TEST SUL CAMPO: LA BICICLETTA

La gravel bike TITICI All-In è stata creata dall’azienda mantovana per soddisfare le esigenze dei graveller dediti all’avventura, ai viaggi e alle esplorazioni. La pulizia delle linee è qualcosa che colpisce fin da subito e che fa davvero piacere. Non è la bicicletta gravel più veloce o più leggera, ma di sicuro è una di quelle più versatili che abbiamo provato negli ultimi tempi.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


La gravel bike All-in è progettata per destreggiarsi in ogni situazione sugli sterrati così come sulle strade meno battute, dalle brevi uscite del weekend e il commuting di ogni giorno, fino al bikepacking più selvaggio in territori sconosciuti. 

 

Queste caratteristiche le abbiamo potute saggiare davvero fino in fondo durante il testival in Val di sole, visto che i tracciati AlpinGravel, sono più vicini a quanto di solito facciamo in sella alle nostre MTB Hardtail piuttosto che con le bici gravel.


 

L’avantreno bello alto della Titici All-In ci ha permesso di guidarla senza troppi problemi anche sui terreni più tecnici, come sempre un grande vantaggio in queste situazioni è arrivato anche dall’ergonomia delle leve freno dello Shimano GRX che permette di stare in presa alta e frenare facilmente e con grande efficienza, una cosa che per chi viene dalla MTB ed è poco abituato a stare in presa bassa aiuta tantissimo nell’offroad.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift

Photo ©Alice Russolo

 


DOPO 5 ORE ANCORA MOLTO COMODA

Nonostante il telaio sia in alluminio, quindi più nervoso del carbonio, siamo rimasti in sella per oltre 5 ore ( 4 di pedalata effettiva) senza problemi, soprattutto senza avere dolori alla schiena o alle braccia, segno che la posizione sulla Titici All-In è quella giusta per affrontare i lunghi viaggi in bikepacking. Da contare che avevamo anche lo zaino e quindi peso in più sulla schiena.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


Nei tratti più scorrevoli si riesce a spingere bene sui pedali, non si ha la reattività di una fast-gravel, ma non ci si sente frenati come capita su una MTB.


Non siamo riusciti a testarla con le borse da viaggio cariche, ma il bilanciamento generale della bicicletta ci è sembrato davvero buono e non si va a perderlo se si posizionano le borse nel triangolo principale e si bilancia quella sottosella con quella al manubrio. 

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


VERSATILE, QUINDI DA VERO GRAVEL

La TITICI All-In è una di quelle biciclette che ci piace definire “VERO GRAVEL”, nel senso che sono quelle biciclette che non hanno scelto di schierarsi né dal lato della massima velocità e della competizione off road drop bar, ma neanche diventare delle semi-mtb per dare soddisfazione nello sterrato, ma essere impacciate su asfalto. Una bicicletta molto versatile, perfetta per chi cerca un mezzo da lunghe distanze, comodo, efficiente, bello da vedere e con il plus di essere interamente prodotto in Italia da Titici con tubazioni Dedacciai.

 

Il tutto con un costo piuttosto contenuto visto che i modelli di serie hanno prezzi tra i 2.200 euro e i 4.900 euro.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift

Photo ©Alice Russolo


SISTEMA CLASSIFIED, COME SI È COMPORTATO?

Ammettiamo che chi scrive la prima volta che ha sentito parlare del sistema Classified Powershift ha pensato, ecco un’altra invenzione che “andrà perduta nel tempo, come lacrime nella pioggia”. Si era un po’ scettici, forse anche perché arrivando dal mondo della MTB guardiamo con sempre più  riluttanza tutto ciò che è assimilabile al sistema di cambiata 2x.

 

Invece ci siamo subito ricreduti perchè nell’utilizzo effettivo il sistema Classified unisce il meglio del 1x con tutti i vantaggi del 2x, soprattutto lo fa con un sistema elettronico wireless super silenzioso, immediato e che lavora incredibilmente bene sotto sforzo.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift

 

ALTA VALTELLINA, PARADISO GRAVEL

Parte del test della Titici All-In Classified lo abbiamo svolto in Alta  Valtellina, sulle larghe strade forestali e militari ai piedi del Passo delle Stelvio, uno dei territori italiani più adatti alla pratica del gravel, a patto di avere buone gambe.


Qui spesso si pedala su tratti di salita molto ripida seguiti da tratti pianeggianti e ancora altro strappo, in queste situazioni un cambio monocorona costringe a tante cambiate, mentre un classico deragliatore permette di avere efficienza, ma può andare in crisi se si cambia al momento sbagliato e sotto sforzo. Il Classified qui la fa da padrone, è il suo terreno ideale, mantiene la linea catena sempre perfetta e cambia anche a metà delle salite al 18%, si scende di botto a un rapporto molto più agevole con il solo tocco dell’indice sinistro. Comodissimo.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


EFFICIENTE E FLUIDO

Il sistema Classified è risultato davvero efficiente e si è rivelato ben più interessante di quanto credevamo prima di provarlo. Non essendo noi esperti del mondo strada, ci concentriamo solo sul mondo off road che è ciò che scorre dentro le nostre vene, ma crediamo che questo sistema sia molto più utile nel mondo gravel che in quello strada, dove il peso forse conta ancora tanto e non ci si trova a cambiate così improvvise.

 

I vantaggi nel mondo gravel sono innumerevoli, si possono sfruttare corone grandi, e si possono cambiare facilmente in base al tracciato, senza il rischio di "ghisarsi" le gambe e quindi avere una rapportatura che anche su asfalto permetta di fare velocità, la cambiata sotto sforzo non rischia di distruggere tutto e soprattutto si una un migliore linea catena. In caso di fango si hanno meno parti mobili che possono bloccarsi e tutto è ben chiuso dentro il mozzo.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


TUTTO ORO QUELLO CHE LUCCICA?

I lati meno positivi ci sono, non è certo il sistema perfetto, e sono il peso e anche il costo, in più ci mettiamo noi la manutenzione, anche se Classified dice che non è necessaria, perchè secondo noi un mozzo così complicato all’interno non sarà certo facile da manutenere, ci immaginiamo tutti quelli che lavano la bici con l’idropulitrice al lavaggio auto (sconsigliata dagli olandesi) cosa potranno combinare là dentro.


I pesi sono più alti del normale, ma ancora contenuti visto che il mozzo Powershift pesa 495 grammi e la cassetta 10-34 205 grammi, mentre il set di ruote completo si aggira intorno ai 1.900 grammi.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


QUANTO COSTA CLASSIFIED?

I costi non sono per nulla bassi, ma neanche folli perché il set completo di ruote in carbonio gravel, comprensivo di cassetta, costa 2.599 euro, ovvero il costo di un buon set di ruote gravel.  

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


COSA NE PENSIAMO DOPO  IL TEST

I deragliatori anteriori sono migliorati enormemente nel corso degli anni, ma ancora richiedono di dover ridurre la potenza durante la cambiata e soprattutto sono lenti a spostare la catena. Il sistema Classified con il mozzo Powershift sembra davvero un sistema che risolve molti problemi, il cambio è essenzialmente istantaneo, anche mentre si è in spinta alleggerisce o indurisce in modo davvero fluido, in realtà ad alleggerire fa un po’ più di fatica che a indurire, probabilmente dato da com’è realizzato il sistema interno.

 

Accoppiato con un cambio elettronico come lo Shimano GRX Di2 si ottiene completa pulizia di cambiata con pochissimo rumore, una manna per chi arriva al gravel dal mondo della strada.

Forse è ancora presto per gridare al miracolo oppure per lanciarsi sul prodotto, anche perchè  siamo sicuri che in Belgio stiano lavorando a un ulteriore miglioramento, quindi un prodotto sicuramente da tenere d’occhio.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift


MOUNTAIN BIKE NEL FUTURO?

Il sistema Powershift di Classified al momento è disponibile solo per Strada e Gravel, ma sul sito c’è già l'opzione MTB con un bel “coming soon” scritto a fianco… siamo super curiosi di vedere come sarà per  il mondo mountain.

 

Titici All In Gravel bike Classified powershift

 

Per inforamzioni: Classified-Cycling.cc


Altre News