GHOST LECTOR 2020: SVELATA LA NUOVA HARDTAIL GIÀ USATA IN COPPA

Sui social media del brand tedesco sono comparse le foto ufficiali della Lector 2020, con 4 modelli in gamma e il reggisella telescopico integrato.

Se vi ricordate lo scorso agosto vi avevamo parlato, in questo articolo, di un prototipo hardtail che avevamo scovato dentro ai paddock del Ghost Factory Racing. Quel prototipo poi è stato usato per gran parte delle Coppa del Mondo e anche al Mondiale di Mont Sainte Anne dove ha raccolto un 4º posto elite con Anne Terpstra. Oggi finalmente Ghost Bikes ha tolto ufficialmente il velo a questa nuova bicicletta annunciandola al mondo come la nuova Lector 2020.

 


Non c'è ancora un comunicato ufficiale con tutte le specifiche, ma solo una serie di post sui social media del brand tedesco. Non ancora un comunicato ufficiale, ma solo una serie di post sui social media del brand tedesco, abbiamo comunque scovate le schede bici nel sito tedesco di Ghost.

 

 

CARRO INCREDIBILMENTE ARCUATO

La cosa che si nota subito guardando al nuova Lector 2020 sono le forme estremamente generose delle giunzioni e il carro molto incurvato sia per quanto riguarda i foderi alti, sia per i foderi bassi. A prima vista potremmo quasi parlare di una softail, infatti il disegno del carro sembra portare la flessibilità a un vero e proprio estremo.

 


I foderi alti sono ampi e piatti, con una curva discendente costante dal tubo sella ai forcellini. I foderi posteriori invece sono leggermente asimmetrici, ma entrambi si arcuano verso l'alto con un'area più schiacciata al centro.  Sia il tubo piantone sia la giunzione dei tubi sul movimento centrale sono massicci, il che probabilmente assicura un triangolo anteriore molto rigido e una maneggevolezza elevata della bicicletta.

 


Il tubo sterzo mantiene un'altezza ridotta, simile alla Lector attuale, andando a creare una zona molto massiccia ed estesa orizzontalmente prima che il tubo orizzontale e l'obliquo si separino tra loro. Ciò consente un ampio spazio per la testa della forcella pur mantenendo molto bassa la serie sterzo.

 


Il nuovo tubo sterzo ha una forma più liscia e "cicciosa" rispetto all'attuale Lector che è più spigolosa. Il passaggio interno dei cavi è stato spostato nel tubo obliquo, eliminando la necessità di praticare un foro supplementare nel tubo sterzo, che è già una zona particolarmente soggetta a sollecitazioni.

 


La massiccia sezione del tubo piantone nella zona del movimento centrale fa supporre che non ci sia possibilità di montare un deragliatore, quindi la Ghost Lector 2020 sembra essere esclusivamente 1x.

 

Per quanto riguarda le geometrie Ghost presenta una nuova tecnologia chiamata Superfit che va a migliorare la posizione in sella dei biker. L'angolo di sterzo e di 68º mentre il piantone di 73,7º, valori che portano la mente quindi a un telaio pensato proprio per andare ad affrontare i percorsi XCO più tecnici e spettacolari, come richiede la Coppa del Mondo in questi ultimi anni.


Il carro da 430mm è tra i più corti in circolazione, la bici sarà presumibilmente molto reattiva, da vedere il comportamente del carro che sicuramente si discosta da quello a cui siamo abituati a vedere. Giudicando solo dalle foto è difficile capirne il comportamento, certo che sembra molto vicina a una softail, più che a una tradizionale HT.

 

TELESCOPICO INTERNO E DOPPIA FORCELLA

Guardando le foto sembra soprattutto che il reggisella telescopico sia integrato, questo giustificherebbe anche quella che sembra una valvola sopra la corona anteriore. Di sicuro in Coppa il Ghost Factory Racing ha gareggiato con reggisella telescopici tradizionali, ma si notava che nella zona del collarino sella mancasse qualcosa, come se il telaio fosse stato pensato per un collarino diverso e non quello tradizionale che si vede nelle foto "rubate".

 

 

Dalle specifiche sul sito i sospetti sono confermati: la nuova Ghost Lector 2020 avrà nelle tre versioni Pro, Advanced e Universal il telescopico integrato meccanico Eightpins. 

 

4 MODELLI IN GAMMA

Ghost Bikes presenta 4 modelli nella gamma Lector 2020. Questa nuova bici sarà euipaggiata con forcella da 100mm nelle taglie XS, S ed M, mentre con forcella da 120mm nella L ed XL.

 

 

- Lector Advanced, color sabbia, con forcella Fox Performance e gruppo completo Shimano XT M8100. Prezzo 3.699,00 euro.

 

- Lector Pro, rossa, con forcella Rock Shox SID Select+ e cambio Sram X01 con guarnitura Stylo. Ruote Syntace W28i montate con gomme Maxxis Ikon. Prezzo 4.199 euro

 

- Lector Universal, blu, sempre con forcella Rock Shox SID Select RL e gruppo Sram GX con guarnitura Truvativ Stylo. Prezzo 3.099,00 euro

 

- Lector Essential, grigio/nera, entry level pronto-gara, con forcella Rock Shox Reba RL e gruppo Sram GX con guarnitura Stylo. Prezzo 2.599,00

 

 

Photo ©Jens Staudt

 

 

Altre News