SOSPENSIONE MATHIAS FLÜCKIGER: LA SUA VERSIONE SULLO ZERANOL NEL CAMPIONE A

Il 5 giugno ai campionati nazionali svizzeri di cross country era stato sottoposto ad un test antidoping. Due mesi dopo era stato sospeso perchè nel campione A erano state trovate tracce di Zeranol. Dopo 3 settimane, per la prima volta il top rider bernese ha fornito la sua versione dei fatti

Sono passate quasi tre settimane dal 18 agosto, il giorno più nero per il mountain biker svizzero Mathias Flückiger, quando a Monaco di Baviera alla vigilia del campionato d'Europa venne sospeso temporaneamente e con effetto immediato da Swiss Olimpic in seguito a quanto emerso dopo un controllo antidoping effettuato da Swiss Sport Integrity in occasione dei campionati nazionali svizzeri del 5 giugno.

 

 

Oggi, martedì 7 settembre, il 33enne bernese parla per la prima volta e fornisce la sua versione che di seguito riportiamo:

 

- Dopo la comunicazione di un campione A positivo per la sostanza Zeranol, il mountain biker bernese Mathias Flückiger ha parlato per la prima volta e ha chiarito: «Non ho ingerito consapevolmente lo Zeranol». La quantità apparentemente trovata nel campione A di Mathias Flückiger è così piccola che il campione A di Flückiger avrebbe dovuto essere valutato solo come un risultato atipico e non come un risultato positivo.

 

Per quanto ne sa, Mathias Flückiger non ha mai assunto una sostanza proibita. Tuttavia, il laboratorio accreditato WADA di Losanna avrebbe trovato le quantità più piccole di zeranolo nel campione A del 5 giugno 2022.

 

Il laboratorio di Losanna ha quindi sottolineato nel suo rapporto di controllo antidoping sul campione A che questo potrebbe indicare il consumo di carne contaminata, soprattutto perché lo Zeranol non è noto per essere un agente dopante. L'importo più piccolo trovato non ha comunque avuto alcun effetto di miglioramento delle prestazioni.

 

La WADA ha impartito istruzioni alle autorità antidoping su come procedere in tali casi (avviso delle parti interessate in merito a potenziali casi di contaminazione della carne del 1 giugno 2021). Sfortunatamente, Swiss Sport Integrity non ha seguito questa istruzione. Secondo questo, il campione A di Mathias Flückiger avrebbe dovuto essere valutato solo come un "risultato atipico", ma non come un "risultato positivo".

 

Questa valutazione sarebbe stata urgente, dati i metodi di misurazione molto più sensibili utilizzati dal laboratorio di Losanna (rispetto ad altri laboratori). La quantità apparentemente trovata nel campione A di Mathias Flückiger è molte volte inferiore (0,3 ng/mL) al valore soglia per una possibile contaminazione della carne (5 ng/mL). Inoltre, Flückiger ha presentato due campioni antidoping negativi pochi giorni prima e pochi giorni dopo il test del 5 giugno.

 

Nel frattempo Mathias ha consultato gli archivi di Swiss Sport Integrity e ha richiesto tutti i documenti (Documentation Package) relativi al campione A del laboratorio di Losanna. Swiss Sport Integrity ha sospeso tutte le scadenze fino alla consegna della documentazione, motivo per cui fino ad oggi non è stato richiesto alcun campione B.


Mathias Flückiger sta attualmente esaminando in modo approfondito tutte le possibili spiegazioni su come questo risultato atipico possa essere arrivato. Un'analisi dei capelli è già stata commissionata al Prof. Pascal Kintz e Mathias Flückiger ha assicurato a Swiss Sport Integrity che sarà pienamente coinvolto in qualsiasi indagine.

 

Mathias Flückiger non fornirà ulteriori informazioni in questo momento a causa delle intense indagini, della complessità del caso e del procedimento in corso. -

 

 

 

 

Altre News