CLAMOROSO! MATHIAS FLÜCKIGER SOSPESO PER SOSPETTO DOPING. LA SQUADRA CONFERMA

Il campione svizzero in carica è risultato positivo ad una sostanza anabolizzante durante un controllo al campionato nazionale svizzero.

Mathias Flückiger è stato sospeso per un sospetto caso di doping, questa la sconvolgente notizia apparsa sul sito della Radio Svizzera Italiana (RSI Sport) nella tarda serata del 18 agosto. Il corridore rossocrociato è stato sospeso dopo essere risultato positivo ad una sostanza anabolizzante, lo zeranolo (lo sostiene RSI) durante un test antidoping effettuato lo scorso 5 giugno in occasione dei Campionati Svizzeri di cross-country a Leysin.

 

 

Il corridore elvetico è stato sospeso provvisoriamente con effetto immediato dalla Swiss Olympic, conformemente a quanto concerne lo statuto sul doping di Swiss Olympic. 

 

La Fondazione Swiss Sport Integrity, l'agenzia svizzera che ha come obiettivo la lotta contro il doping, contro condotte etiche scorrette e contro gli abusi nello sport in modo sostenibile ed efficace, conferma che è in corso un'indagine contro Mathias Flückiger per una potenziale violazione delle regole antidoping. Tuttavia, per motivi di protezione della personalità, Swiss Sport Integrity non può fornire ulteriori dettagli sul contenuto. Ulteriori informazioni seguiranno dopo la chiusura del caso.

 

 

La sua squadra, il team Thömus Maxon ha confermato: «Mathias Flückiger è stato temporaneamente sospeso da quando ha ricevuto informazioni su un campione A positivo. Flückiger è risultato positivo ad un anabolizzante ai Campionati Svizzeri di Leysin il 5 giugno 2022.

Il team svizzero di mountain bike Thömus Maxon ha tolleranza zero per il doping e vuole uno sport pulito e leale. Condanna fermamente il doping. Insieme a Swiss Olympic, Swiss Cycling e Swiss Sport Integrity e gli altri partner coinvolti, adotteremo le misure necessarie per chiarire e quindi valutare ulteriormente la situazione. Una volta ottenuto il campione B (controanalisi), verrà presa una decisione.» 

 

Mathias avrebbe dovuto correre agli Europei di Monaco di Baviera. A questo punto manca una dichiarazione ufficiale del corridore che dovrebbe richiedere le controanalisi e fornire una sua versione su cosa è successo. 


Altre News