BRAKING INCAS 2.0: I FRENI DI JURI RAGNOLI DIVENTANO PIÚ LEGGERI SENZA PERDERE IN POTENZA

L’azienda italiana Braking presenta oggi la seconda generazione dell’impianto frenante IN.CA.S. 100 grammi in meno rispetto al passato e potenza frenante migliorata.

Se ben vi ricordate nell'ormai lontano 2017 avevamo parlato dell'entrata nel mondo della mountain bike di Braking, azienda italiana leader nel settore freni da motociclismo, prima con dischi e pastiglie e successivamente, nel 2019, con un impianto frenante completo lN.CA.S (INterchangeable CArtridge System) utilizzato fin da subito dallo Scott Racing Team di Jury Ragnoli e da quest'anno anche dal Team Giant Polimedical del campione del mondo marathon Leo Paez.

 

Freni Braking Incas 2.0


Proprio oggi Braking alza il sipario sulla versione 2.0 del proprio impianto frenante top di gamma INCAS.

 

STILE E FRENATA DA MOTOCICLISMO MA SU UNA MOUNTAIN BIKE

Se come noi avete qualche anno di MTB alle spalle, al primo sguardo ad un impianto Braking subito vi tornano alla mente gli impianti freno mitologici dei primi anni 2000, Hope su tutti, se invece arrivate dalle due ruote a motore vi sentirete finalmente a casa e i freni da mtb non vi sembreranno dei fragili giocattoli in fibra di carbonio.

 

Freni Braking Incas 2.0

 

Freni Braking Incas 2.0

 

Freni Braking Incas 2.0

 

Nella prima versione gli INCAS erano forgiati, i nuovi Braking INCAS 2.0 hanno corpo pompa e pinza ricavati dal pieno e lavorati al CNC, ma a differenza della versione precedente il peso, che secondo molti era il punto debole del sistema, è stato diminuito di circa 100 grammi.

 

Pinza freni Braking Incas 2.0

 

Merito della lavorazione della pinza, ora molto più snella, ma sempre con un sapore squisitamente motociclistico.

 

Peso freni Braking INCAS 2.0


Sulla nostra bilancia il singolo freno completo, con tubo idraulico in Kevlar e acciaio intrecciato ad alta pressione ancora da tagliare, ha fatto registrare un peso di 323 grammi (300 senza pastiglie), quindi 646 grammi la coppia (Braking dichiara 637, quindi perfettamente in linea).

 

Pesi freni Braking INCAS 2.0


Il lavoro si snellimento del sistema ha interessato anche il tubo idraulico che ora ha un diametro ridotto a 5 mm, questo per permettere un miglior passaggio interno e risparmiare peso, mantenendo la potenza di frenata che caratterizza l'impianto INCAS, anzi secondo Braking la potenza di frenata è stata aumentata grazie alle modifiche introdotte nei passaggi idraulici della pinza che migliorano la scorrevolezza dei pistoni.

 


La pressione più alta all'interno del sistema consente di avere maggiore forza di arresto, rendendo la frenata modulabile a piacimento, con uno spostamento millimetrico della leva. 

 

  

CAMBIANO ANCHE LE PASTIGLIE

Il nuovo impianto Braking INCAS 2.0 presenta anche delle nuove pastiglie completamente modificate. Quello che cambia è la dimensione della superficie frenante, ora molto più ampia. Questo permette un miglior grip tra disco e pastiglia, oltre ad assicurare una maggiore dissipazione del calore.

 

Pastiglie freno Braking INCAS 2.0

 

INVARIATE LE POSSIBILITÀ DI PERSONALIZZAZIONE

La caratteristica principale dell'impianto Braking è la grande facilità di personalizzazione. Infatti INCAS è l'acronimo di INterchangeable CArtridge System. Una tecnologia che offre la possibilità di personalizzare l'impianto frenante utilizzando diversi diametri del pompante per consentire di adattare il sistema sia al feeling del biker, alla tipologia di utilizza, sia al tipo di percorso.

 

Pinza freni Braking Incas 2.0

 

Le cartucce sono facilmente sostituibili per modificare rapidamente la configurazione e le pressioni di esercizio dell'impianto. Braking offre una cartuccia da 9 mm che rende la frenata più modulabile, con le pastiglie si avvicinano progressivamente al disco, dando la possibilità di dosare al meglio la forza frenante garantendo un feeling capace di soddisfare ogni rider.

 

Con la cartuccia da 10 mm si ha invece una frenata più immediata, ma con quel feeling on/off che piace tanto ai raider inglesi. Spostando un volume maggiore di olio, a parità di forza impressa, permette di ridurre l'affaticamento del rider e garantisce un feeling di frenata più aggressivo.

 

TESTATI DA RAGNOLI E DALLO SCOTT RACING TEAM

Freni Braking Incas 2.0 Scott MTB Racing team

 

Juri Ragnoli da inizio stagione sta utilizzando sulle sue Scott Spark RC e Scale RC i nuovi Braking INCAS 2.0.

 

Freni Braking Incas 2.0 Scott MTB Racing team

 

L'ex campione italiano Marathon è il BETA tester dell'azienda, tanto che oltre a testare il sistema 2.0 di serie sta utilizzando anche una versione Team Edition non ancora disponibile al pubblico, che presenta le medesime caratteristiche idrauliche del INCAS 2.0, ma con un corpo leva ancora più fresato e alleggerito, modello solo ed esclusivamente disponibile ai team ufficiali Braking.

 

Freni Braking Incas 2.0 Scott MTB Racing team

 

Fotografie: Luigi Sestili

 

PREZZI E DISPONIBILITÀ

Braking realizza tutti i suoi prodotti direttamente in Italia, con la sapienza dell'artigianalita della minuteria nostrana, per questo i nuovi Braking INCAS 2.0 sono un prodotto di altissima gamma con un prezzo che va di conseguenza. Il nuovo sistema sarà disponibile a partire dalla seconda metà di giugno 2020 (praticamente da subito) ad un prezzo tra i 700 e 750 euro a seconda delle varie configurazioni.

 

IL TEST

 

Gli INCAS 2.0 ce li hanno spediti, noi li abbiamo montati sulla nuova Specialized Epic Expert 2021, ecco come si sono comportati: LINK

 

INFO LINE

www.bicycle.braking.com

 

Altre News