AirRay la prima e-bike light di R-Raymon

R-Raymon segue la strada già intrapresa da Specialized, Trek e Orbea. Produrre una e-bike leggera, ma con il motore meno potente e con la batteria con minore capacità. Il motivo? Rispondere alle esigenze di quei biker che cercano una bici elettrica che quando si pedala sia il più simile possibile ad una mountain bike acustica

Il gruppo austriaco Pierer Mobility che è entrato nel segmento e-bike con tre nuovi marchi (R-Raymon, Husqvarna E-Bicycles, GasGas E-Bicycles) sta cavalcando l'onda e continua ad investire sfruttando le sinergie tra i tre marchi. La novità più interessante l'ha presentata con il marchio R-Raymon che all'inizio di questo mese ha presentato la nuova AirRay, mountain bike elettrica full suspended che spicca nel catalogo ebike 2022. 

 

R-Raymon AirRay

 

SEGUE LE ORME DI SPECIALIZED, TREK E ORBEA

In R-Raymon l'hanno definita una e-mtb light, una e-bike che nelle intenzioni dovrebbe regalare all'e-rider sensazione di guida il più vicine possibile a quelle di una mountain bike acustica / muscolare. Per farlo sono andati in contro tendenza. Se il mercato spinge per motori sempre più potenti supportati da batterie con capacità sempre più grande di accumulo dell'energia, R-Raymon ha scelto la strada inversa.

 

R-Raymon AirRay - azione

 

Ha ridotto la potenza del motore per fare sembrare la pedalata molto vicina a quella naturale ed installato una batteria con minore capacità per ridurre il peso della bici. Novità assoluta? No, R-Raymon ha seguito quando già fatto da Specialized con la Turbo Kenevo Super Light (motore 35 Nm, batteria 320 Wh, peso 18,5 kg), Trek con la E-Caliber (55 Nm, batteria 250 Wh, peso 15,75 kg) e Orbea con la Rise (60 Nm, 360 Wh, 16,5 kg).

 

R-Raymon AirRay

 

R-Raymon non è riuscita ad ottenere i pesi record degli altri tre marchi, infatti la AirRay 12.0 che è la più leggera, è riuscita ad ottenere un peso 19,4 kg. Quindi, sotto i venti chili ma lontano dalla concorrenza, anche se dobbiamo dire che non si può fare un confronto diretto perchè queste bici hanno tutte escursioni diverse.

 

 

Di sicuro il paragone lo si può fare con la Orbea Rise che ha 140 mm di escursione posteriore e 150 mm anteriore mentre la R-Raymon Air Ray è una e-mtb con 150 mm di travel sia anteriore che posteriore.

 

R-Raymon AirRay

 

 

MOTORE YAMAHA DEPOTENZIATO, BATTERIA DA 400 WH

Per abbassare il peso l'unica soluzione era un telaio full carbon (le ruote sono da 29 pollici), ma anche una una batteria più compatta, quindi meno pesante, con l'inconveniente di avere però poca capacità. R-Raymon dal catalogo Yamaha e-Bike System ha scelto la batteria ML (Multi Location) da 410 Wh, l'ha però montata solo sulla top di gamma AirRay 12.0 perchè le 11.0 e 10.0 sono equipaggiate con quella da 500 Wh. R-Raymon l'ha abbinata al collaudato motore PW-X2 (2,9 kg), stranamente non ha montato quello nuovo, il PW-X3 (2.75 kg) che è appena stato presentato.

 

R-Raymon AirRay

 

Visto che questa bici è destinata a rider che non cercano la potenza ma un semplice aiuto alla pedalata, R-Raymon in collaborazione con Yamaha è intervenuta sulla centralina riducendo la coppia massima da 80 a 50 Nm.

 

 

Abbinati al motore, sulla AirRay troviamo due interessanti novità presente nel catalogo 2022 di Yamaha e-Bike Systems, il nuovo comando remoto a led Interface X. Al centro del manubrio troviamo il nuovo Display A.

 

Yamaha Display A

 

A CHI È CONSIGLIATA

La nuova AirRay è una e-mountain bike pensata per quelle nicchia di e-rider che vogliono una bicicletta elettrica che in fase di pedalata deve essere il più possibile simile ad una muscolare. Vogliono si un aiuto dal motore, ma non vogliono avere la sensazione di pedalare su un cavallo imbizzarrito pronto a lanciarsi al galoppo da un momento all'altro.

 

R-Raymon AirRay - azione

 

Hanno una ottima preparazione atletica che però a loro non basta per scalare la quarta vetta in una unica giornata, con la AirRay di R-Raymon dovrebbero farcela per la prima volta. Parliamo di rider che masticano pane e mountain bike da tanti anni pedalando su bici da Trail/Enduro.

 

Chi non è allenato e cerca la massima potenza da una e-bike, se compra la R-Raymon AirRay resterà deluso ma non perchè la bici non funziona, semplicemente perchè è stata progettata per un altro tipo e rider che ha altre aspettative dalla e-mtb.

 

LE TRE VERSIONI

R-Raymon propone al pubblico la nuova AirRay in tre diversi allestimenti, il top di gamma la AirRay 12.0 costa 7.299 euro. È l'unica delle tre versioni con la batteria da 410 Wh. Monta la forcella RockShox Pike Ultimate (150 mm), ammortizzatore RockShox Deluxe Ultimate, trasmissione Shimano XTR M9100, freni Formula Cura 4, ruote Race Face Turbine SL 25.

 

R-Raymon AirRay 12.0

 

Il modello intermedio è la R-Raymon AirRay 11.0 (6.499 euro), batteria da 500 Wh, forcella RockShox Lyrik Select, DebonAir (150 mm), ammortizzatore RockShox Deluxe Select+, cambio Shimano XT, freni Formula Cura 4, ruote Newmen Evolution SL A.30.

 

R-Raymon AirRay 11.0

 

C'è infine il modello entry level con il telaio color amaranto, la AirRay 10.0 (5.499 euro), sospensioni sempre RockShox ma si scende di livello, la forcella è la Revelation RC, DebonAir (150 mm). Il cambio è sempre marchiato Shimano, ma il modello riporta la sigla SLX.

 

R-Raymon AirRay 10.0

Altre News