OMAP - Cicli Andreis: anno nuovo, vita nuova

Una stagione - quella targata 2020 - che sicuramente porterà ancora molti allori alla corte di patron Agostino Andreis e Max Turco!

Tregnago (Verona) - Come recita il vecchio adagio: anno nuovo, vita nuova, il sodalizio veneto che opera ai piedi delle Piccole Dolomiti, il gruppo montuoso del Carega e terra della blasonata Trevallibikefun (quest'anno giunta alla sua edizione numero 21 et in programma domenica 22 marzo 2020, a Tregnago, dove ha sede per l'appunto il team della Omap - Cicli Andreis e race più partecipata d'Italia), si appresta a vivere la sua ennesima stagione agonistica, targata dal doppio 2020 (un anno - questo e a detta di molti - molto fortunato).

 

Tra un cliente e l'altro, tra una riparazione e l'altra e soprattutto tra un consiglio ed un altro, siamo riusciti a fermare - letteralmente (per un confronto diretto sulla nuova stagione agonistica targata 2020) - il nostro patron, al secolo Agostino Andreis, per farci raccontare quali saranno le aspettative e quali i punti cardine per il suo (nostro) sodalizio blasonato e conosciuto a livello locale, regionale e nazionale! E a seguire, in contemporanea, siamo riusciti anche ad intercettare il presidente che guiderà il direttivo, al secolo Massimiliano Turco.  

 

 

La parola ad Agostino Andreis, patron team OMAP - CICLI ANDREIS

"Archiviata la stagione 2019, con una serie ed importante sequenza di successi regionali e nazionali, soprattutto nelle "granfondo" e nelle "marathon", a breve andremo ad aprire un'altra nuova stagione questa volta targata 2020; mi (ci auguriamo) auguro che anche quella oramai dietro l'angolo (tra pochi giorni si inizierà a fare sul serio) porti importanti e lusinghieri successi sportivi; per quanto riguarda l'organigramma del team agonistico, riconfermiamo le nostre due punte di diamante nella categoria Elite, ovvero la super quota rosa, Chiara Burato (seconda nel ranking nazionale F.C.I. - nella specialità marathon - 2019)  e il giovane promettente Under23 Niccolò Zoccarato".


"Un ultimo appunto, lasciato volutamente per ultimo, riguarda i mezzi meccanici che avranno a disposizione i nostri atleti ed in particolare non poteva non rinnovarsi il sodalizio storico con la nostra "factory" - rigorosamente Made in Italy - dell'Olympia, marchio che il team - ormai da diversi anni - impiega per le competizioni di alto livello!"

 

"Confermiamo, perciò, questa partnership con la casa veneta di Piove di Sacco (Padova) e la nostra squadra; la stessa, infatti, fornirà - agli atleti di vertice (Elite) - la nuova F1 2020, la hardtail più vincente di casa Olympia che quest'anno - l'anno delle Olimpiadi Estive di Tokyo e dove i gemelli Braidot difenderanno i colori azzurri nell'XCO utilizzando proprio questa modello rigorosamente Olympia Factory - diventa ancora più performante, stabile e precisa nelle traiettorie. Infatti, le nuove geometrie sono di marcata ispirazione race: con il carro posteriore ridotto a 430 mm, il tubo orizzontale allungato e lo sterzo ribassato con angolazione 70°; insomma, un telaio della nuova Olympia F1 2020 veramente ben fatto! Nessun dettaglio è lasciato al caso, prestando attenzione soprattutto alla funzionalità, ma anche al design e ai materiali".

 

La parola a Massimiliano Turco, presidente team OMAP - Cicli Andreis

"Dopo le considerazioni del nostro super patron, Agostino Andreis, non mi rimane che ringraziare tutti gli sponsor che - anche quest'anno - andranno a supportarci; inoltre, per quanto riguarda la parte agonistica dei master (i meglio conosciuti "amatori", lo zoccolo duro del nostro sodalizio), sono riconfermati, in primis, il nostro inossidabile et immarcescibile patron Agostino Andreis, il nostro coach Giancarlo Ginestri, l'istruttore e guida di mountain bike Ivan Croce (che seguirà in modo particolare la nostra nouvelle vogue, ovvero la componente giovanile), e a seguire Alessandro "Sandro" Munaro, Francesco Tessari, Erick Neri, Claudio Zerbinato e la new entry e responsabile social, Roberro Ferri".

 

"A questi va aggiunta - e di ciò ne vado orgoglioso (anzi tutti ne vanno orgogliosi) - l'altra veneta - Silvia Daniele - una Woman Master 2 forte, determinata e soprattutto super motivata (classe 1980) che andrà ad affiancare (facendole compagnia e che compagnia) la straordinaria Chiara Burato; sono confermate la maggior parte delle gare del precedente anno, forse con qualche novità e/o aggiunta, soprattutto per mettere alla prova i nostri atleti e puntando a qualche gara anche fuori dall'Italia".

 

"Non da ultimo perché meno importante, un accenno anche ai nostri giovani che - come abbiamo già ricordato sopra - sotto la guida del maestro Ivan Croce affronteranno il 2020 gareggiando soprattutto in provincia di Brescia e Cremona, prendendo parte al rinomato challenge XC (cross country) del Franciacorta Oglio Cup. Sette sono, infatti, i nostri giovani tesserati - nati tra il 2004 e il 2006 - che in questa stagione faranno il loro debutto nel mondo agonistico della mountain bike ed esattamente domenica 15 marzo 2020 in quel di Villachiara (Brescia) per la prova di esordio del circuito sopra ricordato: Luca Baltieri, Francesco Giurato, Leonardo e Nicola Martini, Michael Mussatti, Federico Rossi e Simone Sponda".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altre News