Moto Parilla Carbon Factory, la e-bike monstre che arriva da un'altro universo

È una e-bike che sembra una moto ma è lontana anche dalla linea di una moto. È esagerata in tutti i sensi, nelle gomme, nei dischi dei freni, nel sistema di sospensioni, nel peso

A BikeUp la fiera dedicata alle bici elettrica che si è svolta a Bergamo ci siamo andati per diversi motivi, uno di questi era la nostra curiosità di vedere e toccare con mano la e-bike "monstre" di Moto Parilla.

 

Moto Parilla Factory - e-bike

 

Lo ammettiamo, siamo arrivati preparati e non ci siamo posti la domanda che si sono fatti in tanti ciclisti quando hanno visto la ebike Carbon Factory esposta all'interno dello stand dell'azienda di Reggio Emilia. Si sono domandati: Ma che ci fa una moto in una fiera delle biciclette elettriche? 

 

Moto Parilla Factory - e-bike

 

Se siete nostri assidui lettori anche per voi non è una novità dal momento che poco più di un mese fa, vi avevamo presentato sia il marchio che la Moto Parilla Carbon Mimetica (QUI il nostro articolo). Al tempo, noi che abbiamo un background ciclistico, avevamo scritto che ci sembrava una di quelle moto che si vedono nei film con avvincenti inseguimenti in mondi post apocalittici, dove i protagonisti guidano macchine e moto infernali.

 

Moto Parilla Factory - e-bike

 

Lo sappiamo che è colpa nostra, non arrivando dal mondo delle moto, per noi è uno shock vedere un mezzo come la Moto Parilla Carbon Factory. Forme spigolose, schema delle sospensioni, freni monstre, gomme extra large, tutto è lontano dalle forme di quelle che noi riconosciamo come biciclette elettriche.

 

CHI È MOTO PARILLA

Tra la fine degli '40 e '60 c'era una casa produttrice di motociclette che si chiamava Moto Parilla. Il marchio è risorto nel 2017 con l'obiettivo di riprendere stile ed originalità che aveva caratterizzato l'azienda di moto. Gli autori della rinascita sono Filippo Beltrami assieme al suo allora professore ed un amico designer, che hanno deciso di mettere sul mercato un nuovo concetto di bici elettrica, quella che vi stiamo proponenti in questo articolo. La carbon che è declinata in quattro versioni: Super Carbon, Mimetica, Limited Edition e Factory.

 

Moto Parilla Factory - e-bike

 

TELAIO IN CARBONIO E ALLUMINIO MADE IN ITALY

La produzione della Carbon Factory, come delle altre tre versioni (Mimetica, Limited Edition, Super Carbon) è artigianale e avviene a Reggio Emilia. Bisogna cancellare tutte le conoscenze che si hanno in ambito bici quando si va ad analizzare questa "monster" e-bike.

 

Moto Parilla Factory - e-bike

 

 

Ha la forcella anteriore a parallelogramma che nasconde un ammortizzatore Rockshox Monarch R 160-38, sia la forcella che il telaio superiore sono realizzati in carbonio T700 24T. Sulla Carbon Factory, c'è un secondo ammortizzatore, è sopra la guarnitura, è sempre un Rockshox Monarch ma un Plus R-200-57. In verità sulla bici presente a Bergamo gli ammortizzatori a molla erano due DNM.

 

Moto Parilla Factory - e-bike

 

 

CAMBIO NEL MOZZO

Il cambio arriva dall'Olanda, l'Enviolo SP che è inserito nel mozzo. 


 

VIDEO DELL'OFFICINA

 

MOTORE BAFANG

La ebike Moto Parilla Factory è una bicicletta elettrica spinta da un un motore centrale brushless (senza spazzole) cinese, il Bafang MM G340 nella versione da 250 Wh, quella che ha la coppia che raggiunge un micco massimo di 90 Nm.

 

 

Nel dubbio a BikeUp abbiamo fatto le due classiche domande ai responsabili di Moto Parilla, giusto per avere una conferma anche verbale al fatto che si tratta effettivamente di un motore da e-bike. Il motore stacca ai 25 km all'ora e quando si smette di pedalare cessa la spinta? In entrambi i casi la risposta è stata: SI!

 

 

 

BATTERIA

La batteria che alimenta il motore Bafang della Moto Parilla Factory è agli ioni di litio, da 48 V 13,6 Ah, ossia ha una capacità di 652 Wh. È posizionata sull'orizzontale e l'alloggiamento è chiuso a chiave.

 

 

 

GOMME E FRENI "MONSTRE"

Le gomme da 26x4.7 pollici sono da Fat Bike, sull'esemplare da noi fotografato ha montato una coppia di VeeTyre Bulldozer.

 

 

Gomme che vanno bene sia sulla sabbia che nel deserto, non a caso l'azienda di Reggio Emilia sul suo profilo Youtube ha postato due video di un e-rider che pedala su queste due superfici. La Carbon Factory è una ebike pesantissima, quando c'è da frenare si azionano i freni Formula, modello Cura-E. Davanti hanno un "mostruoso" disco da 380 mm, dietro da 210 mm.

 

 

SELLA FATTA A MANO

La sella della Moto Parilla Carbon Factory è chiaramente di derivazione motociclistica, non ha nulla a che vedere con quelle delle biciclette. È realizzata a mano in cuoio.

 

 

QUANTO PESA

Che la Moto Parilla Carbon Factory è una e-bike pesantissima ve lo abbiamo già detto, ma quanto pesa veramente? Secondo Moto Parilla pesa ben 38,3 kg, questo vuol dire che pesa circa 13 chili in più rispetto al peso medio di una e-bike anche se ci troviamo di fronte a due mezzi concettualmente completamente diversi.

 

 

VIDEO - LA MOTO PARILLA CARBON SULLA NEVE

 

PEZZI UNICI, PREZZI ADEGUATI

Moto Parilla produce la e-bike Carbon Factory su ordinazione con misure personalizzare sul cliente. Viene proposta a poco più di 8.000 euro.

 

PERCHÈ NE ABBIAMO PARLATO

Qui a PianetaMTB.it abbiamo la mente aperta, come detto il nostro background è quello del mondo bici, il pianeta moto non è certo il nostro. Anche noi avevamo storno il naso quando erano comparse le prime e-bike, ma a distanza di qualche anno abbiamo visto tutti che le mountain bike elettriche ora stanno spopolando. È impossibile non parlarne perchè sono sulla bocca di tutti. Certo quella di Moto Parilla sembra arrivare da un altro universo ma parlarne non costa niente, la si guarda e se ne discute poi al bar con gli amici.

Altre News