:: Nino Schurter è imbattibile, vince anche in Canada. Bianchi seconda con Tempier, Kerschbaumer terzo!

Gara storica per l'Italia sul terzo gradino del podio con Gerhard Kerschbaumer e seconda con il team Bianchi Countervail che conquista l'argento con il francese Tempier.

06 agosto 2017

Mont-Sainte-Anne (Canada): Cambiano i fattori ma il risultato finale è sempre lo stesso nella Coppa del Mondo cross country di mountain bike. Cinque tappe con sempre Nino Schurter primo sul traguardo.

 

 

La tattica dello svizzero dello Scott - SRAM Racing team è sempre la stessa. Parte forte per fare subito selezione, poi si fa raggiungere e pedala in compagnia degli avversari per qualche giro poi quando è arrivato il momento, cambia ritmo salutando tutti e andando a vincere in solitario.

 

 

Indimenticabile rimonta sia del francese della Bianchi Countervail Stephane Tempier che del campione italiano Gerhard Kerschbaumer (Torpado Gabogas) che chiudono in seconda e terza posizione. Un risultato sicuramente storico per la mountain bike italiana, sia per la squadra celeste che per il risultato ottenuto da un top rider altoatesino.

 

 

La corsa canadese si è decisa nel quinto giro. Schurter era al comando con a fianco il giovane francese Titouan Carod (BMC) e il 35enne tedesco "Mannie" Fumic (Cannondale). I tre avevano rallentato il ritmo favorendo Stephane Tempier (Bianchi Countervail) che si era portato sulla loro ruota. A quel punto lo svizzero ha capito che era l'ora di andarsene e ha cambiato ritmo mettendo in crisi i suoi compagni di fuga. 

 

 

Ai -2 Nino è passato con 16'' di vantaggio su Carod e 26'' su Fumic e Tempier. Mentre Kerschbaumer risaliva dalle retrovie fino alla sesta piazza, nel frattempo Marco Aurelio Fontana che aveva pedalato a breve di distanza dall'altoatesino, dopo essere entrato nella top ten rallentava.

 

 

Nel finale si è fatta sentire la stanchezza su diversi rider che avevano sprecato tante energie cercando di stare davanti. Il primo ad approfittarne è stato Tempier che nel giro finale ha passato Carod andando a conquistare un indimenticabile secondo posto per se stesso e per il team Bianchi Countervail. Poi per il giovane transalpino della BMC c'è stata la beffa finale.

 

Tempier

 

Carod dopo una gara a fianco del mito Nino Schurter non è riuscito nemmeno a salire sul terzo gradino del podio perchè Kerschbaumer l'ha bruciato il volata. La gara di Gerhard ci ha ricordato un pò l'italiano di Genova, quando nel finale andava come un treno. In realtà se guardiamo i tempi Gery ha pedalato con la regolarità di un orologio svizzero. Di 13' 29'' il suo giro più veloce (2°) mentre quello più lento (si fa per dire) lo ha completato in 13' 39''. In pratica ha pedalato alla velocità di Schurter solo che lo svizzero ha chiuso il giro di lancio al comando, mentre Kerschbaumer in 18esima posizione con un gap di 40 secondi. 

 


Marco Aurelio Fontana che come Kerschbaumer non era partito bene, dietro di qualche posizione l'ha seguito nella sua progressione, fino ad entrare nella top ten alla fine del quarto giro ma poi però probabilmente accusando la fatica della rimonta, ha iniziato a perdere posizioni, chiudendo i 7 giri in 19esima posizione.

 

Ordine d'arrivo elite maschile

1. SCHURTER Nino | SVI | SCOTT-SRAM MTB RACING TEAM 1:31:51 -

2. TEMPIER Stephane | FRA | BIANCHI COUNTERVAIL +0:10

3. KERSCHBAUMER Gerhard | TORPADO GABOGAS +0:21

4. CAROD Titouan | FRA | BMC MOUNTAINBIKE RACING TEAM+0:22

5. MAROTTE Maxime | FRA | CANNONDALE FACTORY RACING XC +1:06

6. FUMIC Manuel | GER | CANNONDALE FACTORY RACING XC +1:46

7. FLUECKIGER Mathias | SVI | RADON FACTORY XC TEAM +1:56

8. KULHAVY Jaroslav | CZE | SPECIALIZED RACING +1:58

9. SARROU Jordan | FRA | BH-SRSUNTOUR-KMC +2:12

10. INDERGAND Reto | SVI | BMC MOUNTAINBIKE RACING TEAM  +2:2

 

19. FONTANA Marco Aurelio | BIANCHI COUNTERVAIL +4:09
30. BOTERO VILLEGAS Jhonnatan | COL | KTM PROTEK DAMA +5:17

 

Photo ©joakimriss | ©michelemondini | © Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool